Club Pampers Accedi
Naviga tra le sezioni
Indietro

IL SECONDO BILANCIO DI SALUTE
2°/3° mese

I bilanci di salute sono visite dal Pediatra di famiglia programmate ad età filtro. Il pediatra è un esperto di salute dell'infanzia, la mamma e il papà sono gli esperti del loro bambino: insieme possono prendersi cura al meglio della sua salute!

Quando

Tra i 2 e i 3 mesi del bambino, preferibilmente prima della prima vaccinazione.

Il secondo bilancio di salute in pillole

Guarda il video

In cosa consiste

In cosa consiste

Come va?

Il pediatra valuta con i genitori se ci sono dubbi o problemi circa l'evoluzione della crescita o l'accudimento del bambino. Pesa e misura il bambino, aggiornando le curve di crescita presenti nella cartella clinica: nei primi tre mesi, è considerata normale una crescita di peso di almeno 120 grammi a settimana. Tuttavia, intorno ai tre mesi normalmente le pesate settimanali iniziano a decrescere e si accentua la variabilità da una settimana all'altra. Inoltre ogni bambino cresce, in peso e altezza, con ritmi propri. In occasione del bilancio di salute, il pediatra valuta se il bambino sta crescendo in modo regolare e in salute.

Come procede lo sviluppo

Il pediatra fa una visita completa di tutti gli organi e apparati e verifica se sono raggiunte le tappe di sviluppo neuromotorio previste per l'età. A tre mesi è migliorato il tono del collo: in posizione prona (a pancia in giù) il bimbo riesce a tenere il capo sollevato più a lungo. I movimenti delle braccia e della gambine diventano più armoniosi e intenzionali rispetto ai movimenti istintivi e poco coordinati del primo mese. Il bambino sorride in risposta al sorriso e alla voce dei genitori, che riconosce e con cui “dialoga” con gorgheggi e versetti.

SCOPRI ANCHE

Scopri anche

Riflessi innati

In occasione dei primi bilanci di salute, il pediatra fa alcuni test per valutare la presenza dei riflessi innati (o arcaici). Cosa sono? Sono risposte istintive che consento al neonato di sopravvivere senza... dover imparare a farlo. Il primo riflesso innato è ovviamente la respirazione, che resterà automatico e involontario per tutta la vita. Altri riflessi invece servono solo all'inizio della vita, e scompariranno gradualmente nell'arco dei primi 6 mesi. Si tratta del riflesso di prensione (chiude e stringe la manina se premete sul palmo con un dito); riflesso di suzione (ruota il capo se sfiorate la guancia e succhia non appena gli viene portato qualcosa alle labbra); riflesso di Moro (apre le braccia di soprassalto come reazione a situazioni di improvvisa instabilità o spavento); riflesso di marcia (fa qualche passo, proprio come se sapesse camminare, se lo sostenete per le ascelle e gli fate appoggiare le piante dei piedi su un piano).

Con il pediatra si parla di...

Con il pediatra si parla di

Vaccinazioni

La prima vaccinazione può creare un po' di timori e dubbi nei genitori. Non è troppo piccolo per fare la vaccinazione? Così tanti vaccini non saranno troppi? I vaccini servono davvero? E se ha il raffreddore, può fare la vaccinazione? È del tutto normale avere alcune incertezze. Il Pediatra in occasione del bilancio di salute fornisce tutte le informazioni utili per iniziare il ciclo vaccinale in modo sereno e consapevole. Le vaccinazioni sono la miglior protezione che potete dare al vostro bambino contro malattie molto pericolose: piccole punture che salvano la vita!

Tummy time

Durante la visita il pediatra verifica che non vi siano asimmetrie del capo o errate posture del collo. Per prevenirle o migliorarle, è importante mettere il bambino sdraiato a pancia in giù su un tappetino morbido, ogni giorno per 30-60 minuti, anche non continuativi. In inglese si chiama Tummy time, ovvero “tempo sul pancino”. Questa posizione favorisce il tono muscolare del capo e aumenta la forza muscolare della parte superiore del tronco. Quindi, a pancia in su quando si dorme ma a pancia in giù quando si gioca!

Tips & Tricks Fireworks

Devo pesarlo tutte le settimane?

Normalmente, dopo il terzo mese di vita non è più necessario pesare il bambino tutte le settimane: se il bambino è vivace e reattivo, mangia normalmente, sta bene, fa pipì e si scarica con regolarità, è generalmente sufficiente pesarlo una volta al mese o in occasione delle visite ai bilanci di salute. Chiedi consiglio al tuo pediatra.

Inserisci parola chiave: