Club Pampers Accedi
Naviga tra le sezioni
Indietro

Crescita neonato settimana per settimana e mese per mese

Seleziona l’età del tuo bambino e scopri i consigli del pediatra.

Nascita

La nascita del bambino

Settimane

Mesi

Benvenuta nel nono mese di vita del tuo bambino.

Il tuo bambino inizia a spostarsi gattonando: la tua casa è davvero a prova di bambino?

COSA SUCCEDE IN QUESTO MESE

Guarda il video

Bambino di nove mesi

COME CRESCE IL TUO BAMBINO

Come cresce il tuo bambino

Piccoli gatti crescono

A nove mesi il bambino ha messo a punto delle tecniche molto personali di spostamento nello spazio: c'è chi striscia sulla pancia, spingendosi con braccia e gambe; chi scivola in posizione seduta facendo leva sulle gambe; chi gattona a quattro zampe con grande maestria e chi con uno stile più personale, magari su tre zampe... E se non gattona? Nessun problema. Non esistono regole fisse: il fatto di non trovare comodo gattonare per spostarsi non significa che il piccolo abbia un ritardo motorio. Significa solo che preferisce muoversi per casa in un altro modo!

La diffidenza per l'estraneo

A nove mesi il bambino mostra un forte attaccamento alle persone di riferimento con cui interagisce in modo ormai evoluto: sa chiamare con la voce la mamma e il papà, piange vigorosamente per ottenere attenzione, sa manifestare chiaramente felicità ma anche disappunto, sa esprimersi (pur non in forma verbale) per chiedere di essere preso in braccio, di mangiare, di voler giocare. Ora prova paura per le persone sconosciute ed ha bisogno della rassicurazione della mamma e del papà quando ne incontra una. Ecco perché a volte in questo periodo la visita dal pediatra diventa un po'... complicata.

CRESCERE INSIEME

Crescere insieme

Ciao, ciao

La lallazione è più variegata, articolata e complessa e sempre più simile per intonazione ad un vero e proprio eloquio. Iniziano anche le prime paroline semplici, che non sempre hanno un significato preciso (ma lo hanno probabilmente per il bambino). Il piccolo ora riconosce il suo nome e comprende semplici parole singole, che sa associare a gesti: “Ciao” e agitare la manina per salutare. Compare il “pointing”: il piccolo dimostra di avere consapevolezza che le parole sono associate a persone e cose perché sa indicare con il dito ciò che nominate. Continuate a stimolare il vostro bambino parlandogli in modo semplice, ma corretto: anche se ancora non capisce tutto e non sa parlare, il bagno linguistico delle vostre conversazioni è fondamentale per lo sviluppo del linguaggio.

I magnifici 7

Dal 9 mese il bambino generalmente inizia anche ad assaggiare il “cibo dei grandi”. È il segno che sa apprezzare una varietà di gusti e quindi che le sue competenze “gustative” stanno maturando. Occorre però fare attenzione: il cibo che assaggia non deve esporlo al rischio di soffocamento, deve essere cucinato in modo leggero e gli assaggi non devono diventare un secondo pasto. La presenza di un bambino che deve imparare a nutrirsi “come i grandi” è anche l'occasione per rivedere le abitudini alimentari di tutta la famiglia. L'alimentazione dovrebbe essere varia e completa. Come fare? Semplice. È sufficiente che siano presenti in modo equilibrato alimenti appartenenti ai 7 gruppi alimentari: carne, pesce, latte e latticini, uova, frutta e verdura, legumi e grassi da condimento.

L'agenda della salute

L'AGENDA DELLA SALUTE

La vaccinazione anti-meningococco B

Per i bambini che hanno iniziato il ciclo vaccinale contro il meningococco B nel secondo semestre, al 9 mese è prevista la seconda dose del vaccino, raccomandato e gratuito.

SCOPRI ANCHE

Scopri anche

Un gran lavoratore

Per il bambino il gioco è un vero e proprio lavoro che gli consente, animato da una curiosità inesauribile, di imparare a diventare grande. Qualsiasi oggetto è per lui occasione di gioco: i giocattoli, ma anche gli oggetti di uso comune, il cibo... qualsiasi cosa possa raggiungere ed afferrare. In questa fase è fondamentale offrire al bambino oggetti sicuri e robusti. Gli oggetti non vengono infatti usati con una finalità precisa, servono solo per scoprire “le leggi della fisica”: vengono lanciati, fatti cadere, morsicati, sbattuti tra loro, fatti rotolare, inseguiti... che lavoro!

Ma perché morde?

I bambini spesso... mordono. Fino all'anno non è un comportamento aggressivo: la bocca è ancora uno straordinario strumento di conoscenza. Con l'avvio dello svezzamento, inoltre, il bambino si sente incoraggiato ad usare i denti per masticare e viene lodato quando lo fa: per lui quindi è normale mordere anche “lontano dai pasti”. È sufficiente far capire in modo dolce ma fermo che il morso vi ha fatto male. Con la crescita, e un po' di pazienza, imparerà ad autoregolarsi.

Tips & Tricks Fireworks

Una casa a prova di bambino

Quando un bambino inizia a spostarsi per casa gattonando, l'intera casa va sottoposta ad un attento check-up di sicurezza: non esiste luogo dove il piccolo non possa arrivare e dove non possa mettere le mani. Occorre quindi ripensare l'intera organizzazione della propria casa, stanza per stanza. Serviranno: pavimenti non scivolosi e puliti, arredamenti semplici, funzionali e sicuri, impianti elettrici a norma, spazi non accessibili dove riporre materiali pericolosi (come medicinali, sigarette, detersivi, fiammiferi), barriere a scale, balconi finestre... insomma, una piccola rivoluzione domestica.

Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra i professionisti della salute e il lettore. Le tappe di sviluppo del bambino da 0 a 12 mesi descritte sono puramente indicative: ogni bambino segue ritmi di sviluppo propri. E' pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico pediatra e/o specialista.

Inserisci parola chiave: